×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 157

Mostra Duchessa di Galliera

Mostra Duchessa di Galliera

Il 9 luglio 1876 il Senato del Regno approva la convenzione tra Raffaele De Ferrari Duca di Galliera e il Governo per la donazione di 20 milioni in lire-oro destinati al rinnovamento completo del porto di Genova. Nel 1875 il primo ministro Minghetti, avendo conosciuto la volontà di Raffaele De Ferrari, si era recato nella sua villa a Voltri per ringraziarlo di persona. 

Il “magnifico dono” del Duca di Galliera – come fu definito all’epoca -  per il porto di Genova è, all’epoca, la più grande donazione fatta da un privato per una struttura pubblica mai vista e suscita l’ammirazione della cittadinanza che accoglie Raffaele De Ferrari con cortei e bandiere alle porte della città e lo accompagna sino al suo palazzo della piazza che ancora oggi porta il suo nome. 

Nell’atrio monumentale del Palazzo dei Duchi di Galliera, in Piazza Raffaele De Ferrari, saranno esposte quindici litografie, documenti e ritratti fotografici che ripercorrono sinteticamente questi avvenimenti e la storia delle donazioni dei duchi Raffaele De Ferrari e Maria Brignole Sale per Genova: il Museo di Palazzo Rosso e Bianco, l’Ospedale Galliera, l’Ospedale San Raffaele, il parco di Voltri conosciuto con il nome di Villa Duchessa di Galliera e le donazioni filantropiche realizzate a Parigi. 

 

Per la prima volta, il Banco di Chiavari spalanca le porte di Palazzo De Ferrari ai visitatori, turisti e curiosi, con i suoi preziosi stucchi, specchi, dipinti e affreschi, opera di Carlo Barabino, Michele Canzio, Giovanni Battista Carlone e Antonio Giolfi. Le litografie e gli oggetti fanno parte della collezione esposta nel Parco Storico di Villa Duchessa di Galliera a Voltri e di collezioni private.